Arrow Downward Arrow Downward Close Close Done Done
iGENEA
Consulenza personale

Italia:02 9475 19 86
Svizzera:043 817 13 90
International:0041 43 817 13 90

info@igenea.com WhatsApp

Popolo d'origine Helleni - Ancestry e origine

Qual era l'origine della lingua greca antica?

La lingua greca è uno dei rami principali della famiglia linguistica indoeuropea. Si è evoluto dalla lingua originale indoeuropea, possibilmente attraverso una o più fasi intermedie, ad esempio l'indoeuropeo balcanico. Ci sono diverse ipotesi per il periodo della comparsa della Grecia, che probabilmente coinciderà con l'immigrazione delle popolazioni indogermaniche nella penisola balcanica durante la prima età del bronzo. Questi vanno dal 3600 a.C. al 2000 a.C. Gli immigrati indo-germani incontrarono una popolazione indigena culturalmente molto sviluppata, chiamata dai greci Pelasgi.


Ordinate la mia analisi di origine
a partire da EUR 179

Cos'era la nazione culturale greca?

Prima del XIX secolo non c'era mai stato uno stato nazionale greco, ma piuttosto la comunità di piccoli stati greci e città-stato legate da cultura, religione e lingua comuni.

I vari popoli dei greci definirono la loro affiliazione con gli ellenici attraverso le diverse varianti della lingua greca e attraverso il culto olimpico nella religione. Feste religiose come i Misteri di Eleusi, a cui si sono riuniti gli abitanti di tutti i popoli greci, hanno costituito una manifestazione unificante, quasi nazionale, nel mondo greco politicamente frammentato, spesso segnato dalla competizione reciproca o dalla guerra. I quattro Giochi Panellenici (compresi i Giochi Olimpici), in cui l'etnia era il fattore decisivo per la partecipazione, favorirono anche un senso di appartenenza tra le varie tribù greche sotto il concetto di ellenica.



Cosa è successo durante la colonizzazione greca?

Intorno all'800 a.C., numerosi polacchi greci fondarono colonie in tutta l'area del Mediterraneo, compreso il Mar Nero. La maggior parte di queste colonie erano amichevoli e legate alla città madre (Metropolis), ma politicamente indipendenti. Attraverso questa colonizzazione, la lingua greca, la cultura e l'ordine della polis si sono diffuse, soprattutto nelle zone costiere del Mediterraneo e del Mar Nero.

Gradualmente, con la crescente importanza culturale ed economica dei polacchi e delle loro colonie in tutto il Mediterraneo, il greco è diventato una lingua mondiale del mondo antico. Si stima che all'inizio del IV secolo a.C. il numero di parlanti greci fosse di circa 7 milioni di persone, all'epoca di Alessandro Magno circa 9 milioni.



Cos'era l'ellenismo?

Con l'impero di Alessandro Magno, il greco divenne la lingua ufficiale di un enorme impero. Il greco divenne la lingua franca del Vicino Oriente e lo rimase anche quando il Mediterraneo orientale passò sotto il dominio romano. Una caratteristica importante di questo periodo storico è la maggiore ellenizzazione, la penetrazione dell'Oriente da parte della cultura greca, e in cambio la crescente influenza della cultura orientale sui greci. Il mondo ellenistico comprendeva una vasta area che si estendeva dalla Sicilia e dalla Bassa Italia (Magna Grecia) alla Grecia e all'India, dal Mar Nero all'Egitto e all'odierno Afghanistan.

L'ellenismo significava lo sviluppo dalla cultura greca classica a una civiltà con dimensioni globali, che era ormai aperta a tutti. Di conseguenza, il concetto di "ellenico" si è evoluto dal significato di etnia greca a un concetto culturale che comprendeva coloro che sottomettevano la loro vita ai valori greci.

Con l'inizio della cristianizzazione, anche il greco acquisì importanza come lingua della Chiesa nell'ovest dell'Impero Romano.



Qual era la storia dei Greci nell'Impero Romano?

Nel 212 d.C. la Constitutio Antoniniana dell'imperatore Caracallas concesse la cittadinanza romana a tutti i liberi cittadini dell'impero. La parola Romios ("Romani") divenne il nome comune per i Greci dell'Impero Romano d'Oriente.

Si stima che il numero di madrelingua greci sia di circa 600 persone, che costituiscono un buon terzo della popolazione romana orientale, ovvero circa 10-15 milioni di persone. L'area centrale della lingua si trovava nelle aree di insediamento antico dei greci, principalmente nella penisola balcanica meridionale e nella parte occidentale dell'Asia Minore. Il numero di coloro che sapevano comunicare in greco, tuttavia, era probabilmente molto maggiore. Anche le città orientali romane erano ancora fortemente influenzate dal greco.

Le invasioni dei Longobardi e degli Arabi nel VII secolo portarono alla perdita della maggior parte delle province, comprese quelle italiane e asiatiche, ad eccezione dell'Anatolia. I territori rimanenti erano prevalentemente greci, il che significava che la popolazione dell'impero si vedeva ormai come un'unità più coesa, sviluppando in ultima analisi un'identità consapevole.

Il greco fu l'unica lingua amministrativa e statale dell'Impero romano d'Oriente o bizantino a partire dal VII secolo. L'Impero Romano d'Oriente divenne una sorta di "Sacro (=Ortodosso) Impero Romano della Nazione Greca" (Ralf G. Jahn).



Come è avvenuto il declino della lingua greca?

Nel 693, il greco fu sostituito dall'arabo come lingua ufficiale nelle zone conquistate dai musulmani. Di conseguenza, il greco era già fortemente represso in queste zone nell'Alto Medioevo.

All'inizio del VII secolo, gli Slavi iniziarono un'accaparramento sostenibile delle terre nei Balcani, ma questo si concentrò soprattutto nell'entroterra, mentre le città (parzialmente) fortificate lungo le regioni costiere rimasero ininterrottamente in mano greca.

Con la conquista di Costantinopoli (1453), Atene (1456), il Peloponneso (1459/60) e l'Impero di Trapezunt (1461) da parte degli Ottomani, lo status di lingua greca come lingua di stato terminò fino alla nascita della Grecia moderna nel 1832.



Qual è la storia recente dei greci?

Dopo la rivoluzione greca, il greco (greco moderno) è diventato l'unica lingua dello stato appena fondato nel 1830. Nei cento anni successivi, ci fu un ampio scambio di popolazione con i territori degli altri stati nazionali di recente fondazione, cosicché il greco scomparve in gran parte da essi, ma divenne la lingua della stragrande maggioranza nello stato greco in crescita. Solo a Cipro, che è stata una colonia britannica fino al 1960, non ci sono stati scambi di questo tipo.



Popolazioni indigene genetiche di iGENEA

Ebrei Vichinghi Celti Germani Baschi tutti i popoli d‘origine

Ecco come funziona l'analisi dell'origine del DNA

E' sufficiente un campione di saliva per riuscire ad ottenere il vostro DNA. Il prelievo è semplice ed indolore e può essere effettuato a casa vostra. Ci invierete poi il campione utilizzando la busta contenuta nel kit di prelievo.

Ordinare il kit di prelievo:

per telefono, e-mail o sul sito web

Ottenere il kit di prelievo:

la consegna richiede alcuni giorni

Prelevare campioni:

a casa, semplice e indolore

Inviare i campioni:

con la busta allegata

Risultato:

scritto e online dopo circa 6 - 8 settimane

Ordinare un analisi delle origini con iGENEA

Ordinate la mia analisi di origine
a partire da EUR 179